Ovviamente è molto importante sentirsi bene a casa, quindi questo significa vivere in un ambiente sano, pulito e organizzato. La cucina può essere l’ambiente perfetto per la proliferazione di alcuni tipi di sporco. Per preparare i tuoi piatti in condizioni igieniche ottimali, ci sono consigli semplici e naturali che ti bastano pochi minuti.

Non c’è bisogno di passare ore a pulire la tua cucina per pulirla! Se non c’è niente di più spiacevole che dover cucinare su un piano di lavoro disordinato, è del tutto possibile trovare una stanza luminosa e pulita. Basta conoscere questi pochi suggerimenti che ti faranno risparmiare tempo e denaro e ti godrai una cucina pulita.

  1. Aceto di mele per pulire il forno
aceto da forno

Aceto da forno – Fonte: spm

Apparecchio indispensabile, il forno è anche il luogo dove si depositano i grassi più ostinati. Per sbarazzartene senza stancarti di strofinare, mescola semplicemente in una ciotola 4 cucchiaini di bicarbonato di sodio, 5 cucchiaini di aceto di sidro e qualche goccia di detersivo per i piatti. Passate il composto all’interno del forno e lasciate agire per qualche ora prima di pulire il tutto con un panno umido.

  1. Usa l’aceto per eliminare i depositi di calcare
aceto di deposito di calcare

Aceto di deposito calcareo – Fonte: spm

I lavelli in acciaio inox tendono inevitabilmente ad appannarsi a causa dei depositi di calcare. Per sbarazzarsene, ci sono molte soluzioni naturali. Tra questi, l’aceto. Basta aggiungere alcune gocce su un panno umido e pulire il lavandino.

  1. Bicarbonato di sodio per pulire i mobili della cucina
cucina armadio da forno

Mobile da cucina in bicarbonato – Fonte: spm

Le proprietà detergenti del bicarbonato di sodio sono ben consolidate. Per ridare lucentezza ai tuoi armadietti ed eliminare le macchie ostinate, puoi mescolare una parte di olio vegetale e due parti di bicarbonato di sodio. Questo trucco eliminerà le tracce di grasso in pochissimo tempo!

  1. Pulisci il fondo del lavandino con il limone
lavello fondo limone

Fondo del lavandino pulito al limone – Fonte: spm

Oltre a trattenere il calcare, il lavello può anche essere una superficie che favorisce l’accumulo di grasso. Per sbarazzarsene, niente come versare un cucchiaio di bicarbonato di sodio su mezzo limone. Quindi usa gli agrumi per pulire la superficie. Lasciare in posa qualche minuto quindi risciacquare con acqua. Questo non solo darà freschezza, ma ucciderà anche i germi in modo efficace.

  1. Non dimenticare di prenderti cura del tuo robot da cucina!
robot da cucina

Robot da cucina – Fonte: spm

Questo è il tipo di elettrodomestici che sono diventati essenziali in una cucina moderna, quindi è essenziale tenerli puliti e mantenerli il più possibile. Questi dispositivi hanno sempre piccoli spazi vuoti che ospitano depositi di sporco, il modo migliore per rimuoverli è passare uno stuzzicadenti seguito da un panno umido per finalizzare la pulizia.

  1. Bicarbonato di sodio per piastrelle perfettamente pulite
piastrellatura di bicarbonato di sodio

Piastrelle in bicarbonato – Fonte: spm

Di solito accade in cucina e in bagno che nelle fughe delle piastrelle si accumulino grumi di impurità. Per eliminarlo, preparare una miscela di acqua/bicarbonato di sodio, fino a quando il preparato non forma una pasta. Lasciare agire prima di evaporare con l’aceto e poi strofinare con uno spazzolino da denti .

  1. Per pulire l’aria della tua cucina
purificare l

Aria pulita in cucina – Fonte: spm

Non importa quanto ti prendi cura della tua cucina, gli odori di cucina a volte possono rendere l’aria sgradevole da respirare. Ti consigliamo di versare un po’ di aceto in una padella e scaldarlo in modo che il vapore purifichi l’aria della tua cucina.