A volte il fondo di una padella bruciato è molto difficile da pulire. Cibo e grasso incrostati possono resistere a qualsiasi tentativo di pulizia. Fortunatamente, ci sono trucchi naturali che possono pulire, sgrassare e strofinare gli utensili da cucina bruciati. Ecco come arrivarci.

Ognuno di noi si è già trovato di fronte a una casseruola in acciaio inossidabile che brucia. Bastano pochi minuti di disattenzione affinché il nostro cibo continui a cuocere fino a quando non odora di bruciato. Per rimuovere lo sporco, purificare le zone oleose e pulire l’acciaio inossidabile, esistono soluzioni formidabili.

Come pulire le pentole bruciate?

Suggerimento 1: bicarbonato di sodio per combattere i segni di bruciatura sulle pentole

teglia

Bicarbonato di sodio per sturare le teglie – Fonte: spm

Il bicarbonato di sodio è uno degli elementi essenziali in cucina oggi. Per pulire e sgrassare pentole e padelle, eliminare i cattivi odori, perlustrare il bagno, rimuovere il bucato o sbiancare le fughe delle piastrelle, questo prodotto per la pulizia è indispensabile. Pulisce efficacemente tutte le superfici della tua casa. Se hai bruciato accidentalmente la padella, puoi rimuovere i segni usando il bicarbonato di sodio . Per prima cosa, riempi la padella con acqua a sufficienza per coprire il fondo bruciato. Versare 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e mettere la casseruola sul fuoco; far sobbollire per qualche minuto. Quindi, togliere la padella dal fuoco e lasciare raffreddare l’acqua, quindi scolare la padella dalla sua acqua e applicare ancora una volta il bicarbonato di sodio direttamente sul fondo bruciato; aggiungere qualche goccia d’acqua fino ad ottenere un impasto e lasciare agire per 10 minuti. Infine, utilizzare una spugna ruvida per strofinare e sciogliere i residui di cibo e lo sporco.

Consiglio 2: sale per rimuovere le macchie ostinate

macchie di sale

Sale per smacchiare – Fonte: spm

Il sale è un prodotto per la pulizia che può essere utilizzato per pulire pentole e padelle bruciate, ma anche per pulire il lavandino o il bagno. Privo di sostanze chimiche, questo ingrediente è un trucco della nonna che restituisce tutto lo splendore alle pentole. Il sale è anche uno dei trucchi più efficaci della natura per rimuovere macchie ostinate e segni di bruciature da pentole e padelle in acciaio inossidabile e ghisa. Tuttavia,  il sale non deve essere usato su padelle antiaderenti. Per eseguire questo trucco, versa un litro di acqua tiepida nella padella bruciata e poi aggiungi 3 cucchiai di sale. Lasciare in ammollo per 10 minuti poi portare l’acqua a bollore. Quando l’acqua bolle, far sobbollire per 15 minuti a fuoco basso. Quindi non ti resta che strofinare con una spugna per rimuovere i residui più resistenti.

Consiglio 3: acqua bollente e detersivo per piatti per far brillare le pentole

trucco della casseruola

Un consiglio per pulire le pentole – Fonte: spm

Il detersivo per piatti ha molti usi . Per sgrassare efficacemente le pentole, l’acqua bollente e il detersivo per piatti possono essere molto efficaci. Basta versare l’acqua in una casseruola e poi aggiungere 3 cucchiai di detersivo per piatti. Portare il liquido a bollore e poi cuocere a fuoco lento per 15 minuti. Puoi anche sostituire il detersivo per piatti con pastiglie per lavastoviglie. Il detersivo per piatti e le pastiglie contengono enzimi progettati per rimuovere le macchie ostinate. Dopo aver fatto bollire l’acqua nella padella, toglierla dal fuoco e lasciarla raffreddare per un po’. Quindi, devi solo strofinare con una spugna per rimuovere le tracce.

Questi tre suggerimenti rimuovono rapidamente i segni di bruciatura e lasciano le tue padelle perfettamente pulite.