Dopo Natale, Capodanno è il giorno più speciale perché è una parte della vita che condividiamo con i nostri cari. È tempo di festa, brindisi, coriandoli e fuochi d’artificio! Tuttavia, tutto questo non lascia la nostra casa libera dallo sporco. Al contrario, è in questi giorni che dobbiamo prestare la massima attenzione alla pulizia. In particolare, dobbiamo vigilare con attenzione dal balcone, il luogo dove ci rechiamo principalmente per festeggiare il nuovo anno a mezzanotte.

Ecco come pulire il balcone sporco dopo Capodanno!

Prima di iniziare, è importante darti alcuni consigli per poter pulire al meglio il tuo balcone senza stancarti troppo.

Rimuovere o spegnere le luci e le ghirlande natalizie:  questo passaggio è importante per motivi di sicurezza e perché potrebbero interferire con la corretta pulizia del balcone.

Raccogli gli avanzi:  Capodanno è sinonimo di festa, ecco perché, oltre ai fuochi d’artificio, si festeggia anche con i coriandoli. I resti sono bloccati sul balcone e devono quindi essere accuratamente rimossi con un aspirapolvere o una scopa a setole rigide.

Pulisci prima le persiane e le persiane:  anche se potrebbe richiedere uno sforzo extra, è una buona idea pulire prima le persiane e le persiane se sono sporche. Il balcone si sporca facilmente quando si puliscono gli oggetti sopra, quindi sarebbe controproducente lavarli dopo aver pulito il balcone.

Ora che avete visto il programma che vi aspetta, passiamo alla fase di  pulizia del balcone  !

L’ingrediente principale per questa pulizia è l’aceto bianco, che sgrassa, rimuove le macchie e pulisce a fondo.

Naturalmente, se non hai l’aceto bianco, puoi usare qualsiasi altro tipo di aceto.

Puoi usare l’aceto per tutti i tipi di balcone, ad eccezione dei balconi in marmo e in legno, che sono più delicati e richiedono prodotti specifici.

Riempi un secchio di acqua calda e mettici dentro 2 bicchieri di aceto.

 Procedere quindi con il lavaggio , facendo attenzione a non bagnare troppo il tessuto, in quanto l’acqua potrebbe gocciolare sui balconi in basso e sporcarli.

Fare più passate e cambiare l’acqua se necessario, altrimenti l’odore rimarrà e la pulizia non sarà efficace.

In caso di sporco ostinato effettuare una prima passata strofinando con una scopa a setole morbide, quindi lavare con un panno in microfibra.

balcone in legno

Balcone in legno – Fonte: spm

Per balconi in marmo e legno

Come accennato in precedenza, l’aceto non può essere utilizzato su balconi in marmo e legno.

Sebbene sia raro trovare piastrelle per balcone realizzate con questi materiali, è comunque importante sapere come lavarle per non danneggiarle.

Gli ingredienti più efficaci in questo caso sono il bicarbonato di sodio e il sapone di Marsiglia.

Preparare una miscela di un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di sapone liquido e mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.

Usa un cucchiaio di questo preparato nel secchio per lavare il balcone.

Se non hai la versione liquida del sapone di Marsiglia, puoi sciogliere 1 cucchiaio di trucioli in acqua.

Questa miscela diffonderà una delicata fragranza e il balcone avrà un buon profumo!