Usato regolarmente, il forno può essere esposto a fuoriuscite di cibo, macchie ostinate, sporco e odori sgradevoli. Per garantire la pulizia di questo elettrodomestico, alcuni si affidano a prodotti per la pulizia naturali per pulire, decalcificare, pulire, disinfettare e lucidare il forno. Per i seguaci del sistema D, il bicarbonato e l’aceto bianco sono alleati ineguagliabili nelle pulizie di casa. Tuttavia, questi prodotti naturali miscelati tra loro dovrebbero essere evitati se si desidera pulire in modo ottimale il forno. Spiegazioni.

Il bicarbonato di sodio e l’aceto bianco sono considerati prodotti per la pulizia imbattibili. Questi ingredienti ecologici, infatti, consentono di disincrostare, sgrassare e deodorare tutte le superfici. Ma se l’efficacia di ciascuno di questi prodotti è inconfutabile, sembrerebbe che la combinazione dei due non abbia successo in alcuni casi. Per sgrassare e igienizzare il forno è opportuno evitare di mescolare questi due ingredienti.

La combinazione di bicarbonato di sodio e aceto bianco, inefficace?

Veri protagonisti della pulizia verde, il bicarbonato e l’aceto bianco sono economici, pratici ed efficaci. Per pulire il bagno, la cucina, la camera da letto o il giardino, questi prodotti sono formidabili. Tuttavia, la combinazione dei due potrebbe rivelarsi superflua, afferma Raphael Haumont , ricercatore specializzato in cucina molecolare.

miscelazione meno efficace

Un mix meno efficiente – Fonte: spm

Secondo lo specialista, gli ingredienti hanno proprietà antagoniste e si annullano a vicenda se usati contemporaneamente. E per una buona ragione, l’aceto è acido (il suo pH è 4)  mentre il bicarbonato di sodio è basico.  (il suo pH è 8). Così, miscelando i due prodotti, otteniamo un prodotto naturale il cui pH è neutro (pH di 6,6). Come spiega il ricercatore, più il pH si avvicina a 7, più ci si avvicina all’acqua dolce e la miscela diventa meno efficace. Pertanto, lo scienziato consiglia di evitare l’uso di questa miscela per sbloccare i tubi. Sarebbe del tutto inutile, dice. Sarebbe molto più saggio usare un prodotto corrosivo come la soda concentrata o l’acido puro molto concentrato, specifica. Pertanto, mescolare i due prodotti in una bottiglia e salvarli per un uso successivo sarebbe inutile. Otterremmo acqua che sarebbe totalmente inefficace per pulire efficacemente le superfici.

Quanto può essere efficace la miscela di bicarbonato di sodio e aceto per pulire il forno?

forno sporco

Un forno intasato – Fonte: spm

Quando mescoli il bicarbonato di sodio e l’aceto, si verifica una reazione chimica che crea una specie di schiuma. Alcuni usano il liquido risultante per rimuovere le impurità e lo sporco da alcune superfici  come il forno. Secondo Raphaël Haumont, questa soluzione può rimuovere lo sporco su determinate superfici. Lo scienziato precisa infatti che anche se la miscela neutra annulla le proprietà degli ingredienti utilizzati, ciò non rende i componenti totalmente inefficaci.

schiuma detergente

La schiuma può aiutare con la pulizia – Fonte: spm

La schiuma ottenuta può aiutare a pulire la vasca, rimuovere il calcare o igienizzare le superfici sporche. In sintesi, la combinazione di aceto e bicarbonato di sodio può aiutare a sciogliere lo sporco e trattare alcune superfici, ma non è il potente prodotto per la pulizia che stiamo cercando così tanto. Per un’efficacia ottimale, sarebbe preferibile utilizzare ogni ingrediente da solo per sfruttarne appieno le proprietà. In alternativa, un metodo consiste nell’utilizzare contemporaneamente bicarbonato di sodio e aceto bianco. Vale a dire, utilizzare entrambi i prodotti creando una schiuma direttamente sull’oggetto da pulire. Per strofinare una teglia, ad esempio, cospargere la superficie con bicarbonato di sodio e poi spruzzare con aceto.

Come pulire facilmente un forno con bicarbonato e aceto bianco?

prodotti naturali pulire il forno

Prodotti naturali per pulire il forno – Fonte: spm

Puoi mescolare  il bicarbonato di sodio con un po’ d’acqua  per eliminare lo sporco ostinato. Un solvente naturale, questo prodotto ti   aiuterà a rimuovere le macchie di grasso  e i residui di cibo. Applicare la pasta su una spugna e strofinare l’interno del forno con questo prodotto. Per pulire le griglie del microonde, utilizzare sapone nero o detersivo per piatti e strofinare con un panno per strofinarle efficacemente.

Infine, per rimuovere i cattivi odori e le macchie ostinate, potete utilizzare del  succo di limone o dell’aceto bianco . Questi due prodotti acidi assorbono i cattivi odori e facilitano la pulizia. Infornate un recipiente colmo di succo di limone o aceto bianco, quindi accendete a 180°C per 40 minuti. Lascia raffreddare il forno ma non completamente, quindi usa una spugna per strofinare il grasso ammorbidito all’interno del forno e lucidare l’apparecchio.