Per mantenere le tue piante sane, è essenziale posizionarle in un luogo soleggiato. È anche importante annaffiarli bene ma anche fornire loro un buon fertilizzante. Quest’ultimo è disponibile in molte varietà. Puoi persino prepararne un po’ a casa per far crescere rapidamente le tue piante.

Utilizzando le bucce di cipolla, ti mostreremo una tecnica molto efficace, pratica, ecologica ed economica.

bucce di cipolla

Bucce di cipolla – Fonte: spm

Ingredienti necessari per fare un fertilizzante naturale:

  • Bucce di cipolla
  • 1 litro d’acqua
  • Una bottiglia di plastica
  • Uno scolapasta

Preparazione e utilizzo:

Per prima cosa ricordatevi di raccogliere le bucce di cipolla ogni volta che le usate.

Riempi un secchio di medie dimensioni.

Una volta farcite, tagliate le bucce a pezzetti aiutandovi con un paio di forbici.

Mettili all’interno della bottiglia di plastica in cui verserai un litro d’acqua.

Lasciare riposare la miscela all’aria aperta per 24 ore.

Quindi filtrare la preparazione. Per fare questo, puoi usare un panno filtrante o solo uno scolapasta.

Ora hai il miglior fertilizzante per tutti i tipi di piante, sia indoor che outdoor.

Questa soluzione può essere utilizzata per un massimo di due settimane. Trascorso questo periodo, dovrai buttarlo via e ripetere l’operazione.

Questo fertilizzante naturale deve essere conservato in frigorifero quando non viene utilizzato.

Puoi annaffiare tutti i tipi di piante, grandi o piccole, fiorite o meno. E vedrai rapidamente una crescita significativa.

Si consiglia di utilizzare questa acqua di cipolla ogni 20 giorni.

Affinché le tue piante crescano sane e forti, dovresti anche considerare i seguenti suggerimenti:

Innaffiare le piante

Innaffiare le piante – Fonte: spm

3 consigli per la cura delle piante:

1 – Luce

Perché si verifichi il fenomeno della fotosintesi, la pianta  ha assolutamente bisogno di luce e sole.

Senza luce, la tua pianta morirà inevitabilmente.

Tuttavia,  le piante a foglia larga  non hanno bisogno di molta luce perché hanno più clorofilla.

2 – Substrato

La tessitura del suolo è fondamentale. È per questo motivo che i terreni più fertili sono i più adatti alle vostre piante.

I terreni argillosi, che sono più compatti, avranno maggiori probabilità di assorbire l’acqua.

Infine, ci sono terreni sabbiosi, che non assorbono acqua e sostanze nutritive. Sarà quindi necessario aggiungere una grande quantità di fertilizzante.

3 – Acqua

Vitale, l’acqua è una fonte di minerali per le piante. Grazie alle loro radici attingono molta acqua dal  terreno.