Pulire la cucina non significa solo pulire e sgrassare stoviglie ed elettrodomestici. Polvere, vapore e schizzi di grasso si uniscono per formare un residuo su pareti e armadi in legno. Questo residuo è solitamente appiccicoso e può anche essere difficile da rimuovere. Scopri come sbarazzarti di tutti i pasticci in cucina in pochissimo tempo.

Le pareti e i mobili della tua cucina possono anche essere colpiti da polvere e schizzi di grasso durante la cottura. Diventano così appiccicosi e perdono la loro lucentezza. Per pulirli efficacemente, puoi usare l’aceto bianco.

Come sbarazzarsi di tutto lo sporco della cucina in breve tempo?

– Aceto bianco per pulire le pareti e i mobili in legno della cucina

L’aceto bianco è un prodotto naturale in grado di detergere e sgrassare tutte le superfici , grazie alla sua acidità. Ha anche proprietà antibatteriche che aiutano a disinfettare e neutralizzare i cattivi odori. Inoltre, disinfettando le superfici, uccidi i germi e previeni la formazione di muffe.

Pulisci l

Pulisci la credenza della cucina – Fonte: spm

– Gli armadi e i cassetti in legno della cucina

In un flacone spray, mescolare parti uguali di acqua tiepida e aceto bianco e poi spruzzare sui mobili in legno. Lasciare riposare per qualche minuto e pulire armadi e cassetti con un panno in microfibra. Se i tuoi mobili sono molto sporchi, puoi aggiungere alcune gocce di detersivo per piatti alla tua soluzione. Non dimenticare di pulire anche l’interno di armadi e cassetti e di pulire tutte le superfici con un panno in microfibra umido per rimuovere le tracce di detersivo. Asciuga accuratamente i tuoi mobili con un panno pulito. Nota che puoi rimuovere i cassetti per pulirli perfettamente e asciugarli nel lavandino. Prendi uno spazzolino da dentiper rimuovere lo sporco che rimane bloccato negli angoli.

Armadio da cucina in legno

Armadio da cucina in legno – Fonte: spm

Puoi anche usare il sale con l’aceto bianco per rimuovere le macchie ostinate, soprattutto quelle del cibo, come il cioccolato. Il sale è infatti uno smacchiatore naturale che aiuta a superare le macchie ostinate, grazie alla sua azione abrasiva. Per fare questo, mescola l’aceto bianco con un po’ di sale fino a formare una pasta. Applicalo sulle zone macchiate e strofina con uno spazzolino morbido. Si consiglia di strofinare delicatamente per non graffiare il legno. Rimuovere la pasta con un asciugamano umido e asciugare i mobili con un asciugamano pulito.

– Le pareti della cucina

Aceto bianco 15

Aceto bianco – Fonte: spm

Per prima cosa pulisci le pareti con un panno imbevuto di sapone liquido per rimuovere quanto più grasso e sporco possibile. Quindi, scalda ¼ di tazza di aceto bianco, immergi un panno in microfibra in questa soluzione e pulisci lo sporco sulle pareti con movimenti circolari. Inumidisci un panno nuovo e pulito con acqua e passalo sulle pareti per risciacquarle. Quindi asciugare tutte le superfici con un panno pulito e asciutto.

– Per altri rivestimenti per mobili da cucina

Pulisci gli armadi della cucina

Mobili da cucina puliti – Fonte: spm

– Mobili da cucina in laminato

Per questo tipo di mobili, puoi utilizzare un panno imbevuto di alcol denaturato. Anche acqua saponata o aceto bianco possono essere efficaci. Un altro consiglio, contro le macchie incrostate: cosparso di bicarbonato che si strofina con mezzo limone, è una soluzione altamente abrasiva da usare solo quando necessario.

– Mobili da cucina in legno melaminico

Per pulire i mobili in melamina, basta immergere un panno in microfibra in acqua tiepida e sapone. Ma se i tuoi mobili sono molto unti, puliscili con una spugna imbevuta di una miscela di acqua tiepida e alcol denaturato. Non lasciare riposare la miscela a lungo e pulire rapidamente i mobili. Sciacquare e asciugare bene. Nota che puoi anche ottenere buoni risultati se usi aceto bianco o detersivi per vetri.

Come evitare che i mobili della cucina si sporchino?

Per mantenere i tuoi mobili in buone condizioni, puliscili alla fine della giornata, dopo aver finito di cucinare. Ciò consentirà di evitare l’accumulo di grasso e particelle sul legno. Tieni presente che i panni che usi per la pulizia devono essere umidi poiché l’acqua in eccesso può danneggiare il legno. Da qui l’importanza di asciugare accuratamente i mobili dopo ogni pulizia. Ricorda anche di stendere della carta assorbente all’interno dei tuoi mobili per proteggerli. Dovrai solo cambiare la carta assorbente regolarmente quando si sporca. Per una maggiore estetica, puoi usare una pellicola di plastica, che è invisibile ad occhio nudo.

Con solo aceto bianco pulirai i mobili e le pareti unte della tua cucina e le farai brillare in pochi minuti!