È comune che grasso e sporcizia ricoprano la superficie delle nostre cucine. Questi ultimi sono tanto più soggetti a fuoriuscite di cibo, in quanto può essere difficile rimuoverli con i cosiddetti mezzi convenzionali. Fortunatamente, ci sono molte tecniche per sgrassare e ridare lucentezza a questi dispositivi. Questo è ciò che vi suggeriamo di scoprire con questo trucco che si basa su un ingrediente insospettabile.

Tra schizzi di salsa, fuoriuscite di cibo e altri residui di cibo, il piano cottura rimane una delle zone più disordinate della cucina. E questo è tanto più vero, quando tutto lo sporco si incrosta permanentemente a causa del calore  emesso dai bruciatori.  La pulizia promette di essere più difficile del previsto a meno che non si utilizzino sostanze chimiche che possono danneggiare la salute. Poi arriva un metodo che in pochi minuti può far brillare le vostre piastre di cottura, anche grazie al condimento più utilizzato al mondo.

Cucinare

Cos’è quel condimento tanto usato che ridona lucentezza alla tua cucina?

Per rimuovere le macchie ostinate dai fornelli, è consigliabile spalmare  il condimento più diffuso al mondo: il sale.  Per fare questo, cospargi una buona manciata di sale fino sul piano cottura e poi spruzzalo con acqua calda da un flacone spray. Lasciare in posa per circa 20 minuti, quindi rimuovere lo sporco ostinato e le macchie utilizzando una spugna non abrasiva imbevuta di acqua tiepida. L’elevata temperatura dell’acqua calda rimuoverà lo sporco incrostato senza troppi sforzi.

Cucchiaio di sale fino

Per finire, passa un panno umido sulle zone interessate, quindi asciuga con un altro panno, questa volta asciuga. Ecco fatto, la tua cucina dovrebbe ritrovare la sua lucentezza  senza dover utilizzare sostanze chimiche.

Se, invece, il compito vi sembra più arduo del previsto, potete moltiplicare l’azione sgrassante e disinfettante del sale  aggiungendo il potere acido degli agrumi.  Per questo vi basterà aggiungere  del succo di limone  all’interno del flacone spray, sarà sufficiente per fare la differenza.

Pulisci la stufa usando altri metodi alternativi

Come il sale, non dovrai scolare a lungo per riportare la superficie del tuo piano cottura alla sua brillantezza con i seguenti metodi:

Usa la combinazione di bicarbonato di sodio e perossido di idrogeno sul piano cottura

Le macchie più difficili non possono resistere all’azione pulente di questa combinazione. Per prima cosa pulisci lo sporco visibile con un panno, quindi rimuovi i bruciatori dal fornello e cospargi la superficie di bicarbonato di sodio prima  di spruzzarlo con acqua ossigenata . Mescolati, i due prodotti reagiranno contemporaneamente per abbattere tutti i residui di cibo presenti sulla piastra di cottura. Per finire, tutto ciò che serve è un panno umido per risciacquare la superficie, poi un altro panno asciutto per asciugare e il gioco è fatto.

perossido di idrogeno

Acqua saponata per combattere le macchie moderate sul fornello

Per le macchie moderate, non c’è bisogno di sale o bicarbonato di sodio. L’acqua saponata sarà sufficiente. Dopo aver tolto i bruciatori dalla cucina,   strofinare le macchie di grasso visibili con un panno imbevuto di acqua saponata contenente detersivo per piatti. Naturalmente, se trovate che le macchie sono più ostinate del previsto, aumentate di marcia aggiungendo del bicarbonato di sodio alla vostra acqua saponata, così da ottenere una pasta densa.

Infine, per evitare che lo sporco si accumuli ulteriormente sulla stufa, ricordarsi di impostare una regolare routine di pulizia e manutenzione. I suggerimenti proposti in questo articolo saranno quindi ancora più efficaci.