Perché tenere sempre le finestre aperte quando piove?

Perché tenere sempre le finestre aperte quando piove?

In genere, appena il tempo diventa piovoso, abbiamo la fastidiosa abitudine di chiudere le finestre. Tra il freddo e le goccioline che rischiano di cadere a terra, è un gesto che ci sembra appropriato. Ma non è una buona abitudine. Salvo in caso di maltempo, per garantire un clima salubre all’interno della casa, si consiglia di lasciare almeno una finestra aperta quando piove. Ecco tutti i vantaggi.

Perché lasciare le finestre aperte quando piove?

Una finestra aperta

Una finestra aperta – Fonte: spm

Quando arriva il freddo, una delle reazioni più immediate è quella di chiudere le finestre. Una questione di buon senso, dici? Sì, ma allora, come pensi di garantire la ventilazione all’interno della tua casa? Tenendo le finestre aperte, combatterai contro vari problemi di salute che derivano dall’abbassamento delle temperature e dal livello di umidità interna.

Certo, in autunno, le giornate piovose sono molto regolari. Ora è il momento di sfruttare i loro vantaggi. Poiché la pioggia non ha solo lo scopo di innaffiare le colture agricole, è anche molto utile per raffreddare l’aria. Proprio quello che respiri ogni giorno in casa. Tuttavia, se non arieggi più adeguatamente il tuo interno, sarai afflitto da tutta la polvere, i germi e le particelle tossiche. Per questo è fondamentale lasciare le  finestre aperte  quando fuori piove. Se solo per un momento. Se fuori non c’è una tempesta potente e l’acquazzone non è così virulento, non temere: l’acqua che entra in casa non danneggerà la tua decorazione.

Al contrario, può aiutare a purificare non solo l’aria all’esterno, ma anche l’aria all’interno della tua casa. Dì a te stesso che è necessario arieggiare la casa, soprattutto al mattino e alla sera.

Altri motivi per aprire Windows nei giorni di pioggia

Apri la finestra

Finestra aperta – Fonte: spm

  • Quando piove, se le  finestre  sono aperte, aumenta il volume di ossigeno in casa e la qualità dell’aria sarà notevolmente migliorata. L’esperienza è simile a quella di uscire: dopo che è passata la pioggia, si ha l’impressione di respirare aria molto più pura, come se avesse appena pulito l’ambiente. Bene, l’effetto è lo stesso all’interno della casa. L’apertura delle finestre durante e dopo la pioggia è particolarmente vantaggiosa per chi vive in città, in zone altamente inquinate dove si accumulano polvere e fumo.
  • Ti piace l’odore della pioggia? Bisogna riconoscere che questo profumo è unico, una miscela di freschezza e pulizia che ha il potere di ricaricare le batterie e rilassarci. Sapevi che ci sono anche alcune candele d’atmosfera profumate alla pioggia? Per deodorare l’interno non servono trucchi o spendere soldi. Puoi goderne gratuitamente: basta aprire la finestra.
  • Infine, se alcuni membri della famiglia sono allergici agli acari della polvere, prosperano nella polvere anche in autunno e in inverno. È vero, aumentano notevolmente quando le temperature aumentano, ma gli acari della polvere vivono in casa tutto l’anno. Solo che d’estate siamo più spesso in terrazza e apriamo volentieri le finestre. Tuttavia, non appena le temperature scendono, tendiamo a chiuderci di più. Finestre chiuse e riscaldamento acceso, questo è il modo migliore per convivere con gli acari della polvere. Senza contare che la polvere accumulata dietro il  radiatore  viene rilasciata in tutte le stanze. Lo inspiri senza nemmeno accorgertene. L’unica soluzione per combattere questi microbi è ventilare la casa il più spesso possibile.

Hit enter to search or ESC to close.