Se il tuo telefono cade in acqua, in mare o in bagno, ecco 3 consigli per salvarlo

Se il tuo telefono cade in acqua, in mare o in bagno, ecco 3 consigli per salvarlo

Il tuo telefono è caduto in acqua e non sai come reagire? È importante conoscere i gesti giusti ma anche le cose da evitare per non rischiare di danneggiarlo. Tre di loro possono costarti caro.

Se ci sono cose da fare per evitare che il telefono si rompa, alcune sono da evitare se cade in acqua. È importante conoscerli per riparare il tuo dispositivo e limitare i danni.

Alcuni gesti possono danneggiare il telefono

Quando il tuo telefono cade in acqua, è importante sapere cosa fare per  salvarlo dall’estinzione permanente . Ma anche certi errori sono da bandire per non comprometterne lo stato.

smartphone bagnato

Smartphone bagnato – Fonte: spm

1-Asciuga il telefono

Questo gesto può essere fatale per  il tuo dispositivo . Se dopo aver lasciato cadere il telefono in acqua,  provi ad asciugarlo diffondendo calore  utilizzando un essiccatore o un riscaldatore, rischi di danneggiarlo ulteriormente. Si sconsiglia inoltre di posizionarlo sotto i raggi solari per non danneggiare i componenti interni del dispositivo.

2-Metti il ​​telefono nel congelatore

Questo è un gesto che potrebbe costarti caro e che devi evitare. Se alcuni avvolgono il dispositivo in un asciugamano  per ripristinarne il funzionamento , questo non rimuove l’umidità presente all’interno.

3-Non agire immediatamente

La cosa peggiore da fare in questa situazione  è aspettare prima di implementare le azioni necessarie per rimuovere l’acqua dal telefono. Questo può portare irrimediabilmente al suo danno permanente.

Ci sono passaggi da eseguire per salvare il telefono

Se ci sono cose da non fare, le azioni da adottare rapidamente possono permetterti di evitare l’estinzione definitiva del  tuo telefono  e di salvarlo.

1-Spegni il telefono

Dopo aver recuperato il telefono dall’acqua, è consigliabile spegnerlo, anche se funziona normalmente. Si consiglia inoltre di muoversi il meno possibile se ci sono gocce d’acqua sulla sua superficie in  modo che non entrino nei suoi componenti interni.  Quindi, sarà necessario spugnare il dispositivo per rimuovere il liquido in eccesso.

2-Smontare il telefono

Se possibile, dovrai rimuovere la scheda SIM, la batteria e la scheda SD smontando il telefono. Ancora una volta,  sarà necessario raccogliere il liquido in eccesso  dove si trovano queste parti. Attenzione, non è consigliabile utilizzare un cacciavite per smontare il dispositivo. E per una buona ragione, rischi di non poter più utilizzare la tua garanzia se non funziona più.

telefono riso

Telefono in riso – Fonte: spm

3-Usa il trucco del riso

Dopo aver spento  il telefono bagnato  , si consiglia di utilizzare questa tecnica ingegnosa per assorbire l’acqua che potrebbe essere entrata nei circuiti. Per fare ciò, dovrai prima riempire mezzo sacchetto di riso e posizionare il dispositivo all’interno. Quest’ultimo dovrà essere coperto affinché questo trucco funzioni. Quindi richiudere il sacchetto e metterlo in un luogo asciutto. Si consiglia di attendere 48 ore  affinché tutta l’umidità nel telefono venga assorbita. Dopo questa operazione sarà necessario controllare che l’apparecchio non presenti più tracce d’acqua. In tal caso, sarà quindi necessario reintrodurre tutti i componenti interni del telefono. Se dopo aver utilizzato questo trucco, il telefono non si accende, dovrà essere portato da un riparatore.

Hit enter to search or ESC to close.