Ratti e topi sono roditori che entrano nella tua casa, nel tuo giardino, nella tua cantina o nella tua soffitta a tua insaputa. Distruggono le tue provviste e le scorte di cibo e attaccano persino piantagioni e talvolta piccoli animali domestici. Sono anche vettori di malattie infettive gravi e talvolta fatali. È quindi importante sapere come liberarsene. Per raggiungere questo obiettivo, l’aceto bianco è il grande alleato che fino ad ora non avevi sospettato.

Ratti di aceto bianco

L’azione dell’aceto bianco sui ratti

Ratti, topi e altri topi di campagna hanno un olfatto molto sviluppato che permette loro di percepire gli odori più piccoli, anche da grandi distanze. Questo è ciò che consente loro di trovare il cibo e raggiungere le tue scorte, ma anche ciò che ti consente di spaventarli con l’aceto. Il forte odore di questo prodotto è molto sgradevole al naso di questi roditori che fuggono e si allontanano non appena ne sentono l’odore. L’aceto bianco ha quindi una vera e propria azione repellente su questi roditori dannosi e invasivi.

Oltre ad essere efficace, l’aceto alcolico non è tossico per gli animali , a parte il disagio che il suo odore provoca loro. Inoltre non è dannoso per l’uomo ed è biodegradabile. L’aceto bianco ha anche il vantaggio di essere molto meno costoso di altri repellenti per ranger, trappole e veleni.

Come usare l’aceto bianco contro i ratti?

L’aceto bianco può essere utilizzato in vari modi per sbarazzarsi dei ratti. Puoi spruzzarlo puro o miscelarlo con altri prodotti per aumentarne l’efficacia.

Pulizia con aceto bianco

L’aceto bianco ha forti proprietà detergenti, sgrassanti, disincrostanti e deodoranti. Puoi quindi usarlo per pulire i tuoi pavimenti e tutte le altre superfici come il bancone della cucina, la vasca da bagno, la doccia o il lavandino . In questo modo si ottengono superfici pulite e lucide, si risparmia sui prodotti per la pulizia e si spaventano i topi. Questi ultimi, infatti, sono già disturbati dall’unico odore di aceto che rimane sulle vostre superfici dopo averle pulite con questo prodotto.

Puoi riempire un flacone spray con aceto di alcol puro e spruzzarlo su alcune pareti, davanzali, davanzali, armadi e altri angoli e luoghi in cui potrebbero passare i topi.

Diffondi l’odore dell’aceto con il cotone

Un’altra tecnica è quella di creare un diffusore di profumo di aceto fai-da-te . Per farlo basta preparare dei batuffoli di cotone e metterli a bagno nell’aceto alcolico , prima di posizionarli in luoghi strategici, sotto i letti, sotto i mobili, dietro il frigorifero e nei punti di ingresso di alcuni topi. Per la massima efficacia, assicurati che i batuffoli di cotone siano abbastanza densi da poter trattenere abbastanza aceto e diffonderlo abbastanza a lungo.

Ricordati anche di rinnovare i batuffoli di cotone ogni giorno o al massimo ogni due giorni.

Miscela di aceto e ammoniaca

L’ammoniaca è un’altra sostanza dall’odore forte che ha un forte effetto repellente su ratti e altri roditori. Puoi combinare questo potere con quello dell’aceto di spirito.

Mescola una parte di ammoniaca con una parte di aceto bianco e una parte di acqua calda in un flacone spray. Mescolare energicamente e applicare la soluzione spruzzando su tutte le superfici e gli angoli frequentati dai ratti. L’ammoniaca e l’aceto evaporano abbastanza velocemente , quindi è necessario spruzzare nuovamente ogni giorno o utilizzare questa miscela con il nostro trucco precedente e diffonderla con batuffoli di cotone.

L’ammoniaca è un prodotto caustico che può causare gravi danni agli occhi, alla pelle e alle mucose. Devi quindi maneggiarlo con molta cautela e munirti di guanti di gomma, mascherina e occhiali protettivi.

Inoltre, cerca di tenere lontani bambini e animali domestici quando spruzzi questo prodotto in casa.

In caso di contatto con ammoniaca, è necessario decontaminare immediatamente l’area interessata sciacquandola accuratamente con acqua di rubinetto fresca e pulita.