Perché devi mettere la cannella nei vasi di fiori? Il trucco intelligente dei giardinieri intelligenti

Perché devi mettere la cannella nei vasi di fiori? Il trucco intelligente dei giardinieri intelligenti

Oltre alla loro vocazione ornamentale, le piante da interno hanno molti benefici: purificano l’aria che respiri eliminando le tossine, assorbono l’umidità, rinfrescano l’ambiente, riducono lo stress e l’ansia. E la lista è ancora lunga. Pertanto, per beneficiare di tutti i loro vantaggi e mantenere la loro longevità, devi assolutamente prendertene cura regolarmente. È anche un passatempo molto piacevole e gratificante. Vuoi che le tue adorabili piante verdi siano rigogliose, sane e forti? Ecco alcuni suggerimenti, basati su ingredienti naturali, che sublimeranno le tue piante.

cannella

Scommetti su questo fantastico duo: cannella e gusci d’uovo per le tue piante

Ecco un rimedio molto sensato  per  prenderti cura delle tue piante d’appartamento  e aiutarle a prolungare la loro vita. Vera e propria fonte di nutrienti, la cannella è un ottimo fertilizzante dalle molteplici proprietà nutritive per favorire la crescita delle piante e mantenerle sane. Per quanto riguarda i gusci d’uovo, non gettarli nella spazzatura! Sono pieni di calcio e minerali per nutrirli. Come bonus, tengono lontani tutti i parassiti che si nascondono in giro.

Ecco come fare: prendete i gusci d’uovo, lavateli bene e fateli asciugare. Quindi macinarli con cura. A questa polvere (200 g), aggiungete un cucchiaino di cannella, che avrà anche un effetto antimicrobico e antimuffa. Mescolate il tutto nel terriccio ben scavato sulla superficie dei vasi. I tuoi fiori saranno nutriti, sani e protetti dalle malattie.

Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio, l’arma antimuffa

Stavi cercando una soluzione naturale per salvare i fiori attaccati dalla muffa  ? La soluzione è nella tua cucina: forse non ci avevi mai pensato, ma  il bicarbonato di sodio   è un alleato d’elezione per proteggere le tue piante da funghi e altre malattie comuni come l’oidio e la peronospora. Questa polvere bianca previene anche la comparsa di muffe.

Come applicarlo? Scava il terreno dalla superficie del vaso e rimuovilo delicatamente senza raggiungere le radici. In una ciotola preparate il terriccio per i fiori, cospargeteci sopra un cucchiaino di bicarbonato e mescolate bene. Metti questo terreno in una pentola e compattalo leggermente. Come bonus, gli insetti non passeranno!

Hai appena ricevuto un bel mazzo di fiori freschi? Se non vuoi che svaniscano troppo velocemente, c’è un trucco che ti aiuterà a goderteli più a lungo. Basta semplicemente aggiungere un po’ di bicarbonato nell’acqua pulita del vaso.

Inoltre questa polvere bianca è famosa anche per pulire le foglie delle piante da appartamento. Ti sarà molto utile per rimuovere la polvere e tutti i residui di sporco: imbevi un panno umido con un po’ di bicarbonato e strofina delicatamente le foglie sporche e opache. Torneranno a brillare!

Farina di mais

Amido di mais: per combattere i punti neri sulle piante!

A nessuno piace vedere le proprie piante d’appartamento invase da macchie nere. Sfortunatamente, a causa di batteri, parassiti, malattie fungine, mancanza di nutrienti o talvolta irrigazione eccessiva, queste macchie alla fine compaiono sulle foglie. A scopo precauzionale, per evitare contaminazioni, è necessario rimuovere quelli troppo colpiti e che non è possibile salvare. E per prevenire questo fenomeno o curare quelli che rivelano solo pochi punti neri, esiste un rimedio casalingo molto efficace: una cura a base di amido di mais. Promuove la crescita di un buon fungo che compete con funghi dannosi che causano malattie, come i punti neri. Questa farina fornisce anche alle piante alcuni nutrienti aggiuntivi!

Ecco come fare: avrai bisogno di ½ tazza di amido di mais per pianta e un po’ di corteccia di pino dal pacciame. Cospargi la farina attorno a ogni pianta, quindi coprila con uno strato di pacciame di corteccia.

Camomilla per proteggere le piantine

Infine, questo suggerimento è particolarmente utile quando si iniziano le piantine. Se non vuoi che muoiano per l’inumidimento (quando le cime delle piantine cadono perché il gambo è marcito), puoi usare la camomilla. Quest’ultimo contiene zolfo che previene la putrefazione e combatte i funghi.

Come procedere ? Mettere in infusione una bustina di camomilla in un litro di acqua fredda per 15-20 minuti. Versare la soluzione in un flacone spray e spruzzare su piantine e giovani piante. Puoi anche usarlo  per innaffiare le piante dal basso.

Hit enter to search or ESC to close.