Un dosaggio errato dei prodotti per il lavaggio o semplicemente l’utilizzo di acqua dura sono, tra l’altro, fattori responsabili della patina bianca che la lavastoviglie lascia sui bicchieri. Non è raro infatti trovare, dopo un ciclo di lavaggio, delle macchie bianche sulle nostre stoviglie. Scopri come rimediare a questo problema e trova occhiali puliti e lucenti.

La lavastoviglie necessita di una manutenzione regolare. Trascurare l’elettrodomestico o dosare in modo errato i prodotti per il lavaggio potrebbe portare a antiestetiche macchie bianche sui bicchieri.

Perché la lavastoviglie lascia una pellicola bianca sui bicchieri?

Ecco i motivi che spiegano la presenza di segni bianchi sugli occhiali.

1. La lavastoviglie utilizza acqua dura

L’acqua che circola nelle nostre tubazioni è un’acqua dura, ricca di minerali come calcio e magnesio. Questa durezza dell’acqua  porta a depositi di calcare nelle apparecchiature domestiche. Oltre a causare un eccessivo consumo di energia, idepositi di calcare possono danneggiare il tuo elettrodomestico  e ridurne l’efficienza.  Detto questo, se i bicchieri e i coperchi perdono la loro brillantezza, significa che la tua lavastoviglie ha delle incrostazioni. Infatti le macchie bianche che si formano sui bicchieri sono solo tracce di tartaro.

2. L’acqua nella lavastoviglie non è abbastanza calda

Affinché il detersivo si dissolva completamente,  ha bisogno di acqua calda.  L’uso di acqua tiepida o fredda potrebbe causare depositi bianchi sulle lenti.

 

3. Overdose di detersivo per lavastoviglie

L’uso eccessivo di detersivo in polvere o  pastiglie per lavastoviglie  può causare segni bianchi sulla superficie del vetro. La quantità di detersivo deve essere adattata  alla quantità di stoviglie.  In caso di eccesso, il tuo elettrodomestico non avrà il tempo di utilizzare tutta la quantità ricevuta, e quindi macchierà le tue stoviglie. Per verificare questa ipotesi, puoi dare un’occhiata alla guarnizione della porta della lavastoviglie. Se contiene striature bianche, significa  che hai assunto una dose eccessiva di detergente.

4. Dosaggio errato del sale in lavastoviglie

Il sale rigenerante viene utilizzato in lavastoviglie per addolcire l’acqua  e prevenire i depositi di calcare,  anche se la tua attrezzatura ha già un addolcitore incorporato. Detto questo, avere una patina bianca sugli occhiali può essere un segno di un uso insufficiente di sale, ma potrebbe anche significare  che stai usando troppo sale rigenerante.  Macchie bianche dovute al sale possono formarsi anche se la saliera non è ben chiusa  o se non è più ermetica.

5. Dosaggio errato del brillantante in lavastoviglie

Il brillantante favorisce il risciacquo e l’asciugatura delle stoviglie, al fine di evitare che i residui di detersivo si  secchino sulle stoviglie  e causino quindi macchie bianche. Detto questo, assicurati  di controllare il dosaggio del brillantante  se noti che le strisce bianche sui tuoi piatti sembrano gocce d’acqua secca.

lavastoviglie

6. Una lavastoviglie sporca

L’accumulo di sporco e avanzi nella lavastoviglie può anche  ridurre l’efficienza di lavaggio del tuo elettrodomestico  e di conseguenza portare a macchie bianche su bicchieri e coperchi. Da qui l’importanza  di sciacquare prima le stoviglie con acqua pulita,  prima di metterle in lavastoviglie, e di pulire regolarmente il filtro di scarico della lavastoviglie.

Come evitare i segni bianchi lasciati dalla lavastoviglie sui bicchieri?

Per evitare questo antiestetico inconveniente, è importante  effettuare regolarmente la manutenzione della lavastoviglie.  Per farlo ricordatevi di usare l’aceto bianco che è un anticalcare naturale. Basta versare due tazze di aceto bianco sul fondo della lavastoviglie  ed eseguire un ciclo caldo e vuoto.  Si noti che l’aceto bianco è efficace  per disincrostare qualsiasi attrezzatura domestica  come la lavatrice, il bollitore, la caffettiera o anche il ferro da stiro. Per eliminare il calcare, puoi anche  usare il bicarbonato di sodio.  Per fare questo, aggiungi qualche cucchiaio di questo prodotto multiuso  nello scomparto riservato al detersivo, e avviare un ciclo vuoto. Oltre a disincrostare il tuo elettrodomestico, il bicarbonato di sodio è efficace anche  nell’eliminare i cattivi odori.

Per pulire a fondo la lavastoviglie,  prima scollegarla  e rimuovere tutte le parti rimovibili. Poi metteteli a bagno nel lavandino con una soluzione di acqua calda e aceto bianco. Immergere una spugna in microfibra in acqua saponata con detersivo per piatti e strofinare la guarnizione della porta e i filtri  per rimuovere sporco e residui di cibo.

Successivamente, versa 6 cucchiai di acido citrico nella lavastoviglie  e falla funzionare a vuoto.  La tua attrezzatura sarà così decalcificata e pulita. Nota che puoi sostituire l’acido citrico con il succo di limone  che ha anche proprietà igienizzanti.

Per evitare di trovare macchie bianche sui bicchieri dopo un ciclo di lavaggio, è importante eseguire regolarmente la manutenzione della lavastoviglie. Per fare ciò, puoi utilizzare prodotti naturali e facilmente reperibili che ti permetteranno di disincrostare e pulire la tua attrezzatura.