Conosci la regola dei 10 secondi? Un trucco poco conosciuto per migliorare la connessione a internet

Conosci la regola dei 10 secondi? Un trucco poco conosciuto per migliorare la connessione a internet

Chi non è mai stato frustrato dal caricamento lento della propria connessione Internet? Questo è un vincolo di cui gli utenti si lamentano spesso. Naturalmente, l’installazione di un router Wi-Fi a casa migliora la connessione per navigare più velocemente sul Web. Ma come usarlo con saggezza? Hai mai sentito parlare della “regola dei 10 secondi”? Scopri come questo metodo può aiutarti a potenziare la connessione del tuo router.

La regola dei 10 secondi: cos’è esattamente?

Riavvia il router Wi-Fi

La maggior parte delle persone accede a Internet tramite un router Wi-Fi locale. Tranne che a volte  il segnale è debole o la velocità di connessione è troppo lenta . Una situazione molto fastidiosa che sconvolge molti utenti. Anche per stimolare il processo e soprattutto per evitare un possibile guasto, l’apparecchiatura viene riavviata. Ma sei sicuro di eseguire correttamente questa azione?

Di certo, tutti sanno che è vivamente consigliato riavviare il modem, di tanto in tanto, per cercare di risolvere vari problemi. Questo processo di manutenzione aiuta anche a interrompere un potenziale attacco dannoso alla rete. Ma poche persone sanno come gestire correttamente il proprio router. Nella maggior parte dei casi, infatti, impazienti di trovare la connessione, tendono a spegnerla e riaccenderla subito dopo. Tuttavia, devi sapere che è importante lasciare trascorrere un periodo di tempo durante la disconnessione dal router, in modo che il riavvio possa avvenire correttamente. È qui che entra in gioco la “regola dei 10 secondi”. In effetti, gli specialisti consigliano di attendere 10 secondi prima di riaccendere il router. Per quello ? Poiché questo dispositivo è dotato di condensatori, una sorta di batterie, che alimentano il dispositivo per un po’. Quindi di solito ci vogliono 10 secondi per spegnersi completamente. Pertanto, prima riavvia il router , prima assicurati che sia completamente spento. Per renderlo più semplice, conta fino a dieci e riaccendilo in silenzio.

Nessun accesso ad internet? Ecco come potenziare la tua connessione 

Che tu stia telelavorando, guardando le tue serie preferite su Netflix o navigando in un’applicazione divertente, è sempre molto spiacevole avere una connessione instabile e capricciosa. Anche con fibre ottiche e cavi ad alte prestazioni, nessuno è immune da una connessione traballante a un certo punto. Soprattutto se molti di voi usano Internet a casa. Per aiutarti a migliorare la qualità del Wi-Fi, ecco alcune opzioni che possono aiutarti.

1. Sposta il router

Un router wifi posizionato sul tavolo

Il router è nell’armadio o nascosto dietro i mobili? Non è una buona idea. Pareti, armadietti e persino scaffali possono potenzialmente attenuare il segnale Wi-Fi. Un semplice cambiamento nella posizione del router può fare davvero la differenza nella velocità e nella trasmissione wireless. Certo, il posto ideale dipenderà dalla disposizione della tua casa, ma soprattutto cerca di assicurarti che il modem non sia ingombrato da mobili o nascosto in una zona dove non potrà svolgere correttamente la sua missione. Evitare di installarlo sotto un armadio o all’interno di un cassetto. Più centrale è, meglio è, quindi la posizione del router   è la chiave per ottenere la migliore connessione possibile.

2. Utilizzare un cavo Ethernet

Una connessione cablata al router è più veloce e più stabile del Wi-Fi, soprattutto perché non sarà influenzata da altri dispositivi. Unico neo: limita la localizzazione dei propri dispositivi ed è quindi meno pratico. Tuttavia, se hai bisogno di una connessione Internet ad alte prestazioni, sia per lavorare al computer, guardare un film in streaming o gestire una console di gioco, vale sicuramente la pena utilizzare la porta Ethernet del router per inserire un cavo.

Dove e come collegare il cavo Ethernet?

Basta collegare un’estremità del cavo di alimentazione a una presa elettrica e l’altra estremità al jack di alimentazione nascosto nella parte posteriore del modem. Collegare il cavo Ethernet al tuo laptop è altrettanto semplice: i terminali del cavo hanno un connettore caratteristico, che si inserisce nel computer e nel modem (la menzione “Ethernet” è segnata nello spazio annotato).

Buono a sapersi: se il cavo Ethernet non funziona e ne hai un altro a portata di mano, prova a collegarlo per vedere se funziona. Se funziona correttamente, ciò dimostra che il cavo precedente è difettoso. Infine, riavvia il tuo router wireless e otterrai una connessione più ottimale.

Hit enter to search or ESC to close.