Forfora secca o grassa può essere presente sul cuoio capelluto e costituire un forte fastidio. Esiste un potente rimedio naturale che funziona al 100% per combattere questa condizione ma anche per prevenirne il ripetersi.

Questo disturbo dermatologico provoca irritazione del cuoio capelluto nonché la caduta dei frammenti di quest’ultimo e la loro proliferazione. Fortunatamente, questo potente trucco ti aiuterà a superare questo problema benigno ma fastidioso dei capelli.

È possibile combattere la forfora e ritrovare un cuoio capelluto sano con un potente rimedio naturale

Nonostante l’utilizzo di uno shampoo antiforfora, coloro che soffrono di questa irritazione del cuoio capelluto possono sperimentare la forfora persistente. Tuttavia, esiste una soluzione a portata di mano che può sradicare questo problema di capelli. I risultati saranno visibili dalla prima applicazione . Puoi dire addio a secchezza, prurito e irritazione.

prurito

Prurito al cuoio capelluto – Fonte: spm

Qual è l’ingrediente che combatte la forfora?

Secchezza del cuoio capelluto, irritazione, prurito, forfora possono causare un vero disagio e persistere nonostante l’applicazione di uno shampoo trattante. Questa condizione benigna della pelle colpisce uomini e donne di tutte le età. Queste squame a volte possono proliferare e cadere sulle spalle. Si distinguono per forfora secca che si stacca facilmente o forfora grassa che è legata alla dermatite seborroica. Per lenire e detergere il cuoio capelluto, un ingrediente a portata di mano è formidabile: il bicarbonato di sodio. È perfetto per rimuovere la pelle morta  sul cuoio capelluto e regola il sebo sui capelli  ma anche sul viso.

desquamazione

Desquamazione del cuoio capelluto – Fonte: spm

Come utilizzare questo rimedio per eliminare la forfora?

Questo trucco ecologico è molto efficace nel lenire il cuoio capelluto. Per utilizzarlo dovrete mescolare tre cucchiai di bicarbonato di sodio in una ciotola a cui aggiungerete abbastanza acqua calda per ottenere una preparazione liscia e omogenea. Distribuisci questa cura sul cranio mentre fai movimenti circolari  per due minuti. Quindi risciacqua le radici e le lunghezze con acqua tiepida. A causa dell’effetto astringente del bicarbonato, si consiglia di idratare i capelli con un bagno all’olio d’oliva. Adotta questo rituale una o due volte alla settimana e potrai dire addio alla forfora! Oltre a eliminare queste cellule morte della pelle, il bicarbonato di sodio può essere formidabile per molti altri consigli di bellezza.

strisce da forno

Ingrediente antiforfora – Fonte: spm

Ci sono altri trucchi naturali per far scomparire la forfora

Se il bicarbonato di sodio è efficace contro la forfora , esistono prodotti naturali per eliminare queste fastidiose squame. Se li adotti nella tua routine, vedrai risultati rapidi!

forfora

Desquamazione del cuoio capelluto – Fonte: spm

1. Aloe vera per eliminare la forfora

Per lenire un cuoio capelluto irritato, combattere il prurito ed eliminare la forfora,  l’aloe vera è un formidabile rimedio naturale . Se vuoi aggiungere questo ingrediente con molti benefici per la salute  alla tua routine di bellezza, applicalo alle tue radici come trattamento per capelli. Massaggiare delicatamente insistendo sulle radici prima di risciacquare. Magia, vero?

2. Aspirina per eliminare la forfora

L’aspirina contiene acido salicilico, un composto attivo che si trova spesso negli shampoo antiforfora.

Questo studio  dimostra che questo composto rimuove efficacemente i peli. Per combattere la forfora senza aggredire il cuoio capelluto, schiaccia le due aspirine e aggiungi la polvere al tuo solito shampoo. Non resta che lavarlo via. Ripeti questa abitudine fino a tre volte a settimana per osservare i risultati conclusivi.

shampoo anti forfora

Applicare uno shampoo antiforfora – Fonte: spm

Avrai capito: lavare i capelli con il bicarbonato di sodio permette di eliminare queste cellule morte che rimangono sulla superficie del cuoio capelluto. Questi prodotti per la cura dei capelli sono formidabili per pulire le tue radici! Se il problema persiste, si consiglia di consultare un dermatologo per un trattamento adeguato.