Ogni quanto dovresti rinnovare la tua biancheria intima? Molti fanno questo errore

Ogni quanto dovresti rinnovare la tua biancheria intima? Molti fanno questo errore

La frequenza con cui dobbiamo sostituire la nostra biancheria intima è un elemento cruciale, in particolare per questioni di igiene. Ogni persona ha le proprie abitudini di indossare e cambiare vestiti e biancheria intima. Tuttavia, è normale che alcune persone impieghino anni per notare le condizioni della propria biancheria intima e il suo deterioramento. Alcuni recenti studi scientifici hanno addirittura dimostrato che tenere la biancheria intima troppo a lungo nel proprio guardaroba la metterebbe a disagio e sarebbe dannosa per la nostra salute.

È quindi fondamentale pensare a rinnovare regolarmente il proprio guardaroba, in particolare l’intimo. Ma sai quante volte farlo?

Quanto spesso dovresti sostituire la tua biancheria intima con una nuova?

Compra biancheria intima

Acquista biancheria intima – Fonte: spm

L’acquisto di nuovi vestiti è divertente per molte persone. Sebbene i nostri guardaroba contengano spesso nuove camicette, pantaloni o vestiti, spesso dimentichiamo uno degli articoli più importanti del guardaroba: la biancheria intima.

La biancheria intima è una parte essenziale del   guardaroba. Anche se non puoi vederlo, è estremamente importante sia per il tuo comfort che per la tua autostima.

È ovvio che dobbiamo indossare biancheria intima pulita ogni giorno. Molte persone indossano le mutandine fino a quando non mostrano segni visibili di usura, come buchi e abrasioni, prima di liberarsene. Un tiktoker ha detto che dovremmo farlo molto più spesso. La biancheria intima dovrebbe essere eliminata dopo 6-9 mesi. Con questa affermazione ha suscitato un grande dibattito sul web.

Kitty Chemist ha combattuto in passato infezioni ricorrenti delle sue parti intime. Il suo ginecologo ha suggerito che potrebbe essere correlato alla sua biancheria intima. Ha detto all’influencer che i detersivi per bucato non sono in grado di rimuovere gli agenti patogeni che potrebbero rimanere sulla biancheria intima, quindi devono essere sostituiti frequentemente.

Secondo gli esperti, la biancheria intima dovrebbe essere lavata in acqua calda con candeggina per uccidere i microrganismi. Nel caso di capi sensibili all’acqua calda, si può fare in acqua fredda con un detersivo di qualità. Asciugare i vestiti al sole è il modo migliore per completare il processo di disinfezione.

Il dibattito è stato avviato sulla frequenza del cambio della biancheria intima

Biancheria intima nuova

Intimo nuovo – Fonte: spm

Molti utenti di Internet sono rimasti sorpresi dalle informazioni fornite da questa donna. Hanno condiviso i loro pensieri nei commenti. ” Certamente no. Penso di avere biancheria intima che probabilmente ha dieci anni. o sono solo io? Qualcuno conosce questa regola dei nove mesi? Una persona ha chiesto. “Ho ancora la biancheria intima che avevo in terza media e ho 22 anni”, ha detto l’utente. ” No. È uno spreco e un danno per l’ambiente”, ha commentato un altro.

Ne ha parlato un noto ginecologo canadese, il dottor Jen Gunter. Il medico ti consiglia di sbarazzarti di tutte le  mutandine  che pizzicano e non si adattano correttamente. “Irritano la nostra pelle e possono renderla più vulnerabile a batteri e altri microbi”, scrive. Dovremmo abbandonare queste mutande il prima possibile

Quindi non lasciare la biancheria intima in giro per troppo tempo nel tuo guardaroba, non solo rischia di infastidirti quotidianamente ma può anche essere fonte di problemi di salute.

Hit enter to search or ESC to close.