Come riparare un radiatore che riscalda solo dall’alto? Il semplice trucco per riscaldare bene la casa

Come riparare un radiatore che riscalda solo dall’alto? Il semplice trucco per riscaldare bene la casa

“C’è un grosso problema in bagno: il termosifone funziona solo a metà! Semplicemente, il top! » Non è necessario rivolgersi a uno specialista; questo problema è ben noto. Il riscaldamento centralizzato necessita di manutenzione, forse ti sei dimenticato di effettuare un’operazione semplice ma importante. Ecco come fare per riavviare questo radiatore difettoso e mantenere il riscaldamento centrale nel miglior modo possibile e senza aiuto esterno.

Scopri come riparare un termosifone che emette calore solo dall’alto.

Un radiatore in un intero sistema

Il riscaldamento centralizzato è un sistema che fa circolare l’acqua attraverso tubi e radiatori installati, per distribuire il calore. Quest’ultimo è fornito dal liquido che è stato preventivamente portato a temperatura da una caldaia. Funge da bruciatore, riscaldando l’acqua intrappolata nell’impianto. Una pompa fornisce la circolazione e mantiene una certa pressione per tutto il tempo.

Il radiatore necessita di una semplice operazione

Il tuo radiatore irradia calore solo su una parte della sua superficie. Prima di tutto, immaginiamo qualcosa di serio. Tuttavia,  bastano solo una o più bolle d’aria per paralizzare la circolazione in un radiante . Questo malfunzionamento non è raro, è persino pianificato dai progettisti. Una valvola si trova nella parte superiore o inferiore del radiatore, a seconda del modello. È lei che permetterà di “purgare” come siamo abituati a dire, cioè di espellere l’aria che non c’entra nulla con l’acqua che circola nel riscaldamento centrale.

Come riparare un radiatore che riscalda solo a metà?

1- Hai solo bisogno di uno strumento

La chiave di spurgo a volte si trova in una scatola vicino alla caldaia. Se non riesci a trovarlo, non ti preoccupare, dato che puoi trovarlo in qualsiasi negozio di bricolage . Il suo prezzo varia tra 1,50 e 5 euro, per coloro che offrono diverse dimensioni di punta. Inoltre, alcune valvole possono essere aperte semplicemente con un cacciavite.

una chiave di spurgo ed è fatta!

una chiave di spurgo ed è fatta! – Fonte: spm

2- Porta un contenitore

Assicurati che non sia troppo alto. Spesso le valvole di spurgo si trovano alla base del radiatore. Un barattolo vuoto di vernice di metallo o plastica andrà bene, oppure un bicchiere o anche un becher può bastare.

3- Purga

La chiave di spurgo sembra una chiave classica o una chiave usata per caricare gli orologi. L’asta è completata da un puntale che si inserisce nella parte terminale quadrata del radiatore. È una piccola valvola di pressione.

4- Procedere con cautela

Sentirai un “pfffit”, l’aria che volevi spurgare sta fuoriuscendo. Tuttavia, assicurati di stare attento tenendo d’occhio il tuo radiatore.

5- Quando l’acqua inizia a passare…

Girare la chiave nella direzione opposta. L’operazione è completa.

Un cacciavite e un bicchiere per raccogliere l'acqua

Un cacciavite e un bicchiere per raccogliere l’acqua. -Fonte: spm

6- Non dimenticare di rimettere il cappuccio protettivo

Solitamente realizzato in plastica, protegge questo importante elemento del tuo radiatore.

7- Non fermarti al tuo radiatore

A volte, il problema può essere spostato e un altro riscaldatore inizia a non funzionare correttamente. Quindi eseguire uno spurgo  su tutti gli elementi del riscaldamento centralizzato.

Purga, anche in inverno

Lo spurgo si sente di solito in autunno prima di avviare il sistema. Tuttavia, si può procedere in inverno, non senza prendere alcune precauzioni. Si consiglia comunque di effettuare questa operazione in una giornata di sole, spegnendo la caldaia la mattina prima di recarsi al lavoro . Dopo 6 ore, il sistema si sarà completamente raffreddato e potrai esercitarti con lo spurgo. Effettuare tutti i controlli e riavviare l’impianto a bassa temperatura, in modo che la caldaia non venga sovraccaricata e non consumi troppo combustibile.

Ricordati di controllare gli indicatori della caldaia

Potrebbe esserci  una perdita nel sistema , un altro radiatore, un tubo o un altro elemento. Se l’hai identificato, è una buona cosa. Verifica se è possibile eseguire la riparazione o consultare uno specialista .

Inoltre, potrebbe anche essere necessario aggiungere acqua in tutto il sistema. Prendete acqua demineralizzata, quella del ferro da stiro, per evitare inutili depositi nell’impianto.

I radiatori dovrebbero essere controllati regolarmente

I termosifoni non  devono solo essere spurgati , devono anche essere puliti. L’accumulo di polvere ostacola la diffusione del calore. La tua caldaia dovrà ciclare di più perché i termosifoni faranno fatica a raggiungere la temperatura desiderata. Un promemoria importante:  i termosifoni non sono progettati per essere coperti, soprattutto se sono sotto le finestre . Impedirete la corretta diffusione del calore e la finestra potrebbe essere soggetta a condensa.

Non è necessario essere uno specialista per lavorare quotidianamente sul riscaldamento centralizzato, soprattutto se sai come spurgare e identificare i guasti. D’altra parte, e in caso di guasti importanti o controlli annuali, non esitare a chiamare uno specialista.

Hit enter to search or ESC to close.