Che si tratti di riso pilaf o riso thailandese, questo ingrediente è un accompagnamento perfetto per tutti i tuoi piatti e si sposa bene con i piselli per una ricetta asiatica. Solo, molti hanno l’abitudine di sciacquare questo alimento prima di cuocerlo. In alcuni casi, questo è un errore.

Questo alimento, che richiede solo pochi minuti di cottura, è disponibile in un’ampia varietà di riso. Ma per alcuni di loro è necessario evitare il risciacquo che è comunque consigliato e adottato dalla maggioranza.

Il riso va lavato prima della cottura?

Il riso è uno degli ingredienti più consumati al mondo e accompagna una varietà di piatti  Questa fonte di proteine, fibre e carboidrati è quindi interessante dal punto di vista nutrizionale perché porta rapidamente anche una sensazione di sazietà. In genere è  consigliabile lavare accuratamente il riso  prima della cottura e scartare l’eccesso a fine cottura per eliminare il 30% dell’arsenico inorganico. Tuttavia, lavare una certa varietà di riso prima della cottura potrebbe alterarne il sapore.

riso integrale a chicco lungo

Quali varietà di riso non dovrebbero essere risciacquate per una cottura riuscita?

Mentre molti pensano di lavare il riso prima della cottura, questa abitudine dovrebbe essere vietata in alcuni casi. Quando si tratta di fare il risotto, lavare il riso prima della cottura fa perdere il suo  amido essenziale per quella consistenza . Lo stesso vale quando si prepara un piatto giapponese.

Risotto ai funghi

Quali tipi di riso dovrebbero essere risciacquati e come farlo?

Se non è necessario sciacquare preventivamente il riso per la preparazione di alcuni piatti, è comunque consigliabile sciacquarlo prima della cottura. È importante  pulire il riso basmati e il riso jasmine poiché potrebbero contenere residui . Versarci sopra dell’acqua vi aiuterà ad avere chicchi più morbidi e digeribili.

riso basmati

Per lavare il riso basta metterlo in un recipiente e riempirlo d’acqua fino a superare il livello del riso. Lasciare in ammollo il riso, avendo cura di mescolare con le mani per eliminare polvere, sabbia o eventuali parassiti che potrebbero nascondersi tra i chicchi. Filtrare e versare l’acqua nel lavello, quindi ripetere questa operazione fino a quando l’acqua non risulterà limpida. Scartare l’ultima acqua di risciacquo, quindi aggiungere acqua pulita e cuocere il riso.

Lo avrete capito: lavare il riso è importante ma se volete preparare un risotto evitate di farlo per avere un piatto saporito.