Se a fine inverno il vostro prato è in cattive condizioni, ecco un metodo semplice per renderlo bello in vista della primavera.

Dopo il rigido inverno, molti prati si ritrovano in cattive condizioni, opachi e privi di vitalità. Il freddo e la pioggia causano danni significativi e il tuo prato potrebbe essere ricresciuto a lunghezze diverse, per non parlare delle macchie marroni e gialle che sono apparse. Gli esperti di giardinaggio di Moowy (specialisti del tappeto erboso) affermano che il motivo per cui i prati sono danneggiati è semplicemente che la quantità di luce solare diminuisce significativamente durante i mesi invernali. Le aree ombreggiate rimangono umide per mesi e le singole piante di erba iniziano a morire, causando zone calve che assottigliano notevolmente il prato.

Fortunatamente, con un metodo semplice ed efficace in 5 passaggi, è possibile riportare in vita il tuo prato in tempi record. In soli 10 giorni, puoi vedere una trasformazione drammatica con questo approccio provato professionalmente. Il primo passo è pulire il prato rimuovendo detriti, rami morti, foglie e muschio. Questa azione consentirà all’aria, all’acqua e alle sostanze nutritive di raggiungere più facilmente le radici.

Il prossimo passo è aerare il prato. Questo passaggio è essenziale per favorire la crescita delle radici e migliorare la circolazione di aria, acqua e sostanze nutritive nel terreno. Usa un aeratore per prato per forare il terreno e stimolare la crescita delle radici. Se stai cercando una versione fai-da-te dell’aerazione, puoi semplicemente utilizzare una robusta forca da giardino. Basta inserire la forca nel prato e muoverla avanti e indietro.

Poi è il momento di seminare nuova erba per colmare i vuoti e tenere lontane le erbacce. Questi professionisti affermano che il “momento ottimale per seminare” dipende molto dalle condizioni del tuo giardino. Se le parti del tuo prato sono molto ombreggiate per gran parte dell’anno, la temperatura del suolo sarà più bassa rispetto al resto del giardino. Bisogna quindi “evitare di seminare troppo presto” nell’anno. Gli esperti raccomandano di aspettare “che il terreno raggiunga almeno i 10 gradi prima di iniziare a seminare”.

E ‘fatto ? Il passaggio finale consiste nell’applicare un fertilizzante bilanciato specifico per i prati. Assicurati di scegliere un fertilizzante adatto alla stagione e alle esigenze specifiche del tuo prato. Infine, dopo aver applicato il fertilizzante, annaffia abbondantemente il prato per favorire l’assorbimento ottimale dei nutrienti da parte delle radici. È importante mantenere umidi i semi del prato. La nuova erba dovrebbe iniziare a germogliare entro 10 giorni.