Aumenta la resa della tua pianta di pomodoro fino al 30% con questa semplice tecnica. Sorprendentemente efficace, implica sfruttare il potenziale di crescita naturale delle piante di pomodoro. Questo metodo, che prende di mira specificamente i germogli ausiliari, comunemente noti come “ragazze”, che di solito vengono potati, è più adatto per piante di pomodoro coltivate verticalmente sostenute da pali o canne.

Le varietà di pomodoro indeterminate, che continuano a produrre frutti fino al primo gelo, traggono i maggiori benefici da questo approccio. Invece di rimuovere i germogli ausiliari, consentire loro di svilupparsi in steli completi con foglie, fiori e frutti aumenta significativamente la resa. Tuttavia, la moderazione è fondamentale; Affollare la pianta con troppi germogli può ostacolare la circolazione dell’aria e la stabilità.

Sebbene questa tecnica amplifica la resa, richiede anche un maggiore apporto di nutrienti a causa della crescita aggiuntiva. Di conseguenza, mantenere un approccio equilibrato conservando selettivamente alcuni germogli e rimuovendone altri garantisce una salute e una produttività ottimali delle piante.

Per coloro che cercano metodi aggiuntivi per migliorare la crescita delle piante di pomodoro, i fertilizzanti naturali offrono una soluzione sostenibile. Opzioni organiche come il letame proveniente da fattorie non industriali, ceneri di legno ricche di minerali essenziali o una soluzione liquida ricca di nutrienti derivata dal caffè o dall’acqua di cottura delle verdure possono integrare questa tecnica di stimolazione della crescita. Questi fertilizzanti, ricchi di azoto, fosforo e potassio, forniscono nutrienti essenziali vitali per il robusto sviluppo delle piante di pomodoro.