Pane raffermo ? Ecco come renderlo fresco come nuovo

Pane raffermo ? Ecco come renderlo fresco come nuovo

Niente di meglio del pane caldo e croccante appena sfornato o appena sfornato! Purtroppo non dura a lungo e tende a indurirsi molto velocemente. Il suo aspetto stantio finisce rapidamente per respingerci e non farci più desiderare di consumarlo. Tuttavia, esiste un metodo molto semplice per ammorbidirlo di nuovo e renderlo deliziosamente gommoso.

Non hai tempo per cuocere il tuo pane a casa? Ammetti che anche andare avanti e indietro dalla panetteria non è la soluzione migliore. Lo sapevi che il semplice ammollo del pane raffermo in acqua fredda ne ripristina la piacevole consistenza e l’inaspettata freschezza? Non c’è bisogno di pensare di buttarlo via o addirittura di riacquistarlo, la tecnica di questo fornaio farà la differenza. E già che ci siamo, per evitare sprechi, ti proponiamo alcuni pratici consigli per riciclare in modo intelligente il tuo pane raffermo!

Mettere a bagno il pane in acqua? È incredibile, ma funziona!

Questo trucco è davvero facile.  Per prima cosa, prendi il pane e sciacqualo con acqua fredda del rubinetto. Non c’è bisogno di immergerlo completamente, basta inumidirlo un po’.

sciacquare il rubinetto del pane

Sciacquare il pane sotto l’acqua corrente – Fonte: spm

Avvolgetelo quindi in un foglio di alluminio e mettetelo in forno a 150°C.

pane al forno

Pane al forno – Fonte: spm

Fate scaldare il pane per circa 12-15 minuti. Quindi, togliere il pane e rimetterlo in forno questa volta senza pellicola, per altri cinque minuti.

tagliare il pane

Taglio del pane – Fonte: spm

Una volta sfornato, fatelo raffreddare qualche istante e sarà pronto da mangiare:  potete ingrassare il pane con burro o marmellata  a piacere.

Potete anche preparare ricette con pane raffermo

Se nonostante tutto noti che il pane è davvero troppo secco, troppo duro e che non ha trovato una piacevole freschezza, è meglio riciclarlo in un altro modo. Puoi fare, ad esempio, crostini per le tue zuppe o insalate. Per non buttarlo via ed evitare spese inutili, ecco alcune sagge ricette.

Toast al formaggio con pane raffermo

Come riciclare il tuo pane raffermo? Preparando per esempio dei toast spalmabili. Per accompagnare un’ottima tartare, una salsa guacamole o un piatto di carne. E perché non preparare deliziosi toast al formaggio? Avrai bisogno:

  • 1 cipolla tritata finemente
  • 1 uovo
  • Peperone secco
  • Uno yogurt bianco
  • 200 g di formaggio grattugiato

Unire tutti gli ingredienti e spalmare questo composto sulle fette di pane indurito. Cuocete in forno preriscaldato su una teglia foderata di carta da forno per circa 10 minuti. È meglio guardare il forno fino a quando non otterrai una crosta marrone chiaro.

pane

Pane – Fonte: spm

Come preparare il pane nell’uovo?

Se volete mangiare il pane raffermo, potete comunque preparare una ricetta che tutti conosciamo: il famoso pane nell’uovo. Basta immergere il pane in un composto di uova e sale, prima di friggerlo in padella. Bastano solo due minuti per lato. Puoi mangiarlo solo con senape, verdure o usarlo come accompagnamento alle insalate. Il pane all’interno sarà morbido e le uova formeranno una pastella per frittate. Se preferisci la ricetta dolce, allora opta per il “toast francese”. Un grande momento di nostalgia: questa succulenta ricetta vi riporterà all’infanzia e vi farà venire l’acquolina in bocca. Uova, latte, zucchero… e voilà!

Zuppa con pane raffermo e brodo vegetale

Basteranno pane raffermo, aglio, cumino, uova, cucchiai di lardo ed erbe aromatiche per allietare le vostre papille gustative. Condire il brodo e schiacciarvi il pane. La cottura crea una zuppa densa con tutti gli ingredienti. Cospargere la zuppa sul piatto con le erbe aromatiche. Una pura delizia!

Hit enter to search or ESC to close.