Una ciotola di aceto tutta la notte in macchina elimina definitivamente questo problema

Una ciotola di aceto tutta la notte in macchina elimina definitivamente questo problema

Tanto per gli automobilisti quanto per i passeggeri, non dobbiamo lesinare sul comfort in macchina. Che tu sia in viaggio per un lungo viaggio o per brevi tragitti giornalieri, è importante avere un interno piacevole, accogliente e rilassante. Tuttavia, a volte, proprio nel momento in cui ti trasferisci, non ti senti così a tuo agio lì da voler uscire rapidamente. Ciò è probabilmente dovuto a certi odori nauseabondi che pungono i nostri occhi e si attaccano immediatamente alla nostra pelle!

Non c’è niente di più insopportabile che guidare un’auto che odora di tabacco, benzina o uova marce! E se lasciassi una ciotola di aceto sul sedile dell’auto per 12 ore? Ecco un trucco a cui probabilmente non hai mai pensato. Eppure, sarà così rivoluzionario che non potrai più farne a meno!

aceto

Aceto – Fonte: spm

Cosa succede quando lasci una ciotola di aceto in macchina?

Ovviamente, va da sé, è necessaria un’accurata pulizia del veicolo per igienizzare l’abitacolo e rendere l’ambiente più pulito e gradevole. Ma a volte, anche dopo il controllo annuale dell’impianto di condizionamento e la sostituzione del filtro antipolline, permangono ancora certi odori soffocanti. Innanzitutto, il veicolo è già ventilato il più possibile. Quindi molte persone ricadranno sui diffusori di profumi industriali. Ma sono spesso costosi e non durano abbastanza a lungo. Soprattutto perché alcuni non hanno necessariamente un buon odore e accentuano solo il problema. Finché lo fai, perché non scommettere su alcuni vecchi rimedi naturali che possono davvero sorprenderti con la loro efficacia?

Il trucco che ti proponiamo può essere insolito, ma è molto efficace nel rimuovere i cattivi odori che si accumulano nell’auto. Punta su un prodotto detergente e deodorante molto potente: l’aceto bianco.

Istruzioni  : far bollire l’aceto bianco. Quando sarà ben bollito, versatelo in una ciotola e fatelo raffreddare all’interno dell’auto. Chiudi porte e finestre. Lasciare in posa da 10 a 12 ore. Quindi rimuovere la ciotola dell’aceto. Quindi, aerare bene l’auto prima di mettersi alla guida, perché i vapori dell’aceto sono troppo forti, rendono l’aria irrespirabile e rischiano di soffocarti.

NB  : se proprio non sopportate l’acidità dell’aceto, per attenuarla potete aggiungere nella ciotola qualche goccia di oli essenziali. Un profumo fresco e gradevole si diffonderà poi nell’abitacolo.

bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio – Fonte: spm

Come usare il bicarbonato di sodio per rimuovere i cattivi odori dall’auto?

C’è ancora un altro modo naturale per sbarazzarsi di odori stantii o di muffa. È dotato di un altro prodotto detergente molto popolare con eccellenti proprietà deodoranti: il bicarbonato di sodio. Se viene usato frequentemente per eliminare i cattivi odori dalla casa, è altrettanto efficace nell’assorbire quelli che invadono la tua auto.

Cospargilo semplicemente sui tappeti e sotto i sedili. Lasciarlo in posa per qualche ora o anche tutta la notte. La mattina successiva, rimuovere i residui di questa polvere bianca aspirando e ventilare bene l’auto. Scoprirai che l’abitacolo è perfettamente pulito e privo di ogni odore sgradevole.

NB  : Un altro modo per eliminare i cattivi odori dai rivestimenti dell’auto è pulirlo con una soluzione di acqua e granella di senape o anche con un pezzo di carbone.

Le cause degli odori sgradevoli all’interno dell’auto

Oltre agli avanzi di cibo dimenticati che marciscono rapidamente, al forte odore di tabacco o all’odore proveniente dal tuo cane, altri odori possono provenire dai batteri nel sistema di aria condizionata e da un filtro antipolline intasato.

Se il condizionatore d’aria emette un cattivo odore quando è acceso, significa che probabilmente sono presenti batteri che crescono sull’evaporatore e nella ventola. Se questo è il caso, l’impianto di condizionamento deve essere assolutamente disinfettato, perché l’aria contaminata è molto malsana. Puoi rimediare al problema con un aerosol che evapora all’interno o una schiuma che vaporizza direttamente nell’evaporatore.

Il tuo filtro antipolline è danneggiato? Si consiglia di cambiare il filtro una volta all’anno, anche se alcune case automobilistiche consigliano di sostituirlo ogni due anni. Dovresti scegliere un filtro antipolline a carbone attivo che ti protegga da polvere, polline e sostanze chimiche nell’aria.

In generale, il modo più semplice per combattere i cattivi odori è quello di pulire a fondo la tua auto dal vano portaoggetti al bagagliaio, compresi tappeti e sedili. Questi trattengono molto gli odori, quindi è utile mantenerli regolarmente passando un panno imbevuto di un buon detersivo. Non dimenticare di svuotare il posacenere ogni giorno, perché i mozziconi di sigaretta puzzano in tutta la cabina. Ricorda anche di lavare i vetri all’interno, è qui che si depositano fumo e polvere.

Hit enter to search or ESC to close.