Stirare non è certo l’attività preferita di molte persone. Detto questo, ammettiamo che c’è una vera soddisfazione nel vedere le tue camicie, lenzuola e asciugamani perfettamente stirati senza la minima piega o piega. Quanto basta per sottomettersi a questo piccolo sacrificio senza lamentarsi troppo. Tuttavia, per smettere di vederlo come un vero e proprio lavoro di routine, c’è sempre un modo per rendere la stiratura meno noiosa. Ecco un trucco che semplificherà il tuo lavoro!

Basta applicare questo vecchio metodo della nonna, che recentemente è diventato di nuovo popolare, in modo che il bucato sia senza pieghe e abbia un profumo rinfrescante. Come stirare meglio, profumando i capi? Ti diciamo tutto.

Acqua di rose

Poche gocce di acqua di rose profumano i vestiti e tutto l’ambiente

Il trucco è molto semplice: basta aggiungere qualche goccia di acqua di rose all’acqua distillata che si usa abitualmente per stirare. In questo modo, premendo il pulsante del vapore durante il processo, anche l’acqua di rose vaporizzerà e profumerà i vestiti. Questo rimedio casalingo è particolarmente efficace per stirare i colletti delle camicie. Inoltre, profumerà tutta la stanza in cui stirerai.

Tuttavia  è importante utilizzare questo trucco in sicurezza  e soprattutto con le giuste dosi.

Per l’applicazione aggiungere qualche goccia di acqua di rose all’acqua da stiro per mantenere vestiti e lenzuola profumati per giorni. Cerca di scegliere un’acqua di rose che sia il più naturale possibile, senza ingredienti superflui o sostanze chimiche che potrebbero finire per creare depositi di sporco all’interno del ferro. Non abusate nemmeno delle quantità: un solo tappo di acqua di rose è sufficiente per due bicchieri di acqua distillata.

NB:  è sconsigliato l’uso di prodotti che lasciano residui come profumi, detersivi o ammorbidenti.

E, non dimenticare, se stai usando questo trucco vecchio stile, è importante pulire frequentemente il ferro da stiro.

Piastra in ferro

Pulire regolarmente la piastra del ferro per evitare la formazione di uno strato di grasso

Come accennato in precedenza, è fondamentale pulire accuratamente la piastra del ferro da stiro per evitare l’accumulo di depositi di grasso. Quest’ultimo, se non rimosso, può pregiudicare il funzionamento dell’apparecchio e persino macchiare i vestiti.

Come pulire la piastra del ferro da stiro con aceto e sale?

Un perfetto rimedio casalingo per pulire la piastra del ferro da stiro è preparare un bicchiere di aceto caldo  con dentro un cucchiaio di sale  e usare il composto per strofinare la piastra con una spugna abbastanza ruvida. Questo potente detergente scioglierà il calcare che si è incastrato nei condotti di ferro e nei piccoli fori della piastra.

Come pulire la piastra del ferro con il bicarbonato di sodio?

Da parte sua, con le sue proprietà disinfettanti e sgrassanti, il bicarbonato di sodio disincrosterà il ferro in modo ottimale. Preparare una pasta densa di 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di acqua. Coprite la piastra di ferro fredda con il composto. Prendi un asciugamano pulito o un panno di cotone e strofina accuratamente le macchie. Risultato: tartaro e bruciature sono completamente scomparsi!

Come pulire la piastra del ferro con il dentifricio?

Questo trucco può sembrare a dir poco insolito, ma il dentifricio è noto anche per le sue proprietà detergenti. Grazie all’abrasivo morbido contenuto nella sua pasta (preferibilmente bianca), aiuta il ferro a scivolare molto più facilmente. Copri la piastra fredda del ferro con il dentifricio  e lasciala agire per 2-3 minuti. Per lucidare la superficie, pulirla con un panno di cotone morbido con leggeri movimenti circolari. Risciacquare il dentifricio. Accendi il ferro alla massima temperatura e premi il pulsante del vapore per pulire eventuali residui di dentifricio rimasti nelle bocchette del vapore.