Flan all’uovo: la ricetta facile e veloce

Flan all’uovo: la ricetta facile e veloce

Lo sformato all’uovo è un classico popolare tra grandi e piccini. Sebbene richieda solo pochi ingredienti, questo dessert non è così semplice come sembra. La cottura è, infatti, delicata. Certo, non mancano gli sformati industriali, ma nessuno può competere con uno sformato fatto in casa con gusto squisito e caramello che scorre sopra. Vuoi che questo dolce sia un successo? Abbiamo la ricetta che fa per te!

Flan all’uovo: gli ingredienti

Ingredienti per 4 creme pasticcere

  • 1/2 litro di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 g zucchero semolato
  • 3 uova intere
  • 4 stampini

Per il caramello

  • 15 g acqua
  • 50 g zucchero semolato

Come si prepara lo sformato all’uovo? Passi

Preparare il caramello

  1. Versate lo zucchero semolato e l’acqua in un pentolino e fate scaldare la vostra preparazione a fuoco basso, senza toccarla! Non c’è bisogno di mescolare il composto con una spatola. Tieni d’occhio la tua preparazione in modo che il caramello non bruci. Le bolle iniziano a formarsi sulla superficie; Questo è un segno che il tuo caramello è quasi pronto.
  2. Guarnire il fondo della padella o degli stampini con una piccola quantità di caramello e lasciare raffreddare.
Cottura del caramello

Preparare lo sformato

  1. Su un tagliere, iniziate raschiando la bacca di vaniglia e dividetela a metà, nel senso della lunghezza, usando la punta di un coltello da cucina;
  2. Si tratta dell’estrazione dei semi di vaniglia nera, in cui si concentrano tutti i sapori della vaniglia;
  3. In un pentolino versate il latte e aggiungete i semi di vaniglia e la baccella;
  4. Quindi, fai bollire il latte e lascia in infusione il baccello di vaniglia;
  5. Mettete le uova e lo zucchero semolato in una terrina. Mescolate bene fino a quando le uova non saranno sbiancate;
  6. Togliete il baccello di vaniglia dalla padella, ma non buttatelo via. Salvalo, puoi ancora usarlo!
  7. Versate il latte caldo sulle uova, continuando a mescolare energicamente in modo che la pastella del flan sia omogenea. In gergo culinario, un elettrodomestico si riferisce semplicemente a una miscela di ingredienti che vengono utilizzati per realizzare una preparazione culinaria. Attenzione, il latte non deve essere troppo caldo;
  8. Quindi versate il vostro composto negli stampini fino a riempirlo fino all’orlo;
  9. Per ottenere una consistenza  liscia, cuocete le vostre creme pasticcere a bagnomaria. Per fare questo, prendete una  pirofila, versatela sul fondo dell’acqua bollente a metà e disponete i vostri stampini. In questo modo, la tua formula non brucerà o si seccherà. ;
  10. In forno precedentemente riscaldato, cuocete le vostre creme pasticcere a 120 o 130 gradi per circa 30 minuti. Tieni d’occhio la cottura e assicurati che l’acqua non bolle. Per sapere se i vostri sformati sono cotti, il trucco è semplice, controllate la loro consistenza: devono essere leggermente traballanti al centro, i bordi invece devono essere sodi. Anche i fianchi dovrebbero assumere un colore dorato. Per andare sul sicuro, infila la punta di un coltello nello sformato, se esce pulito, il tuo dessert è pronto.
Flan di pirottini con uova a bagnomaria

Sformatura

Terminata la cottura, mettete in frigo le vostre creme pasticcere per circa 3 ore o 24 ore e poi procedete a toglierle dalla padella.

  1. Fai scorrere la lama di un coltello attorno a ogni pirottino per allentare i lati. Per il caramello, non preoccuparti, si scioglie in bocca. Con la cottura dei fianchi il caramello si è sciolto e rimane liquido anche dopo la cottura;
  2. Posiziona un piatto sotto lo stampino e un altro sopra, quindi con un movimento vivace, capovolgi i piatti per capovolgere lo stampino;
  3. Rimuovi la piastra superiore e solleva con cautela lo stampino nel caso in cui i bordi siano ancora appiccicosi. Una volta tolti i fianchi, si può passare alla degustazione!

Se notate dei piccoli buchi sui bordi quando lo sformate, significa che il vostro flan ha cotto qualche minuto in più.

Cosa abbinare allo sformato di uova?

Lo sformato di uova è un piatto che non ha necessariamente bisogno di essere accompagnato da nient’altro. È autosufficiente. Per una maggiore indulgenza, puoi aggiungere più caramello al tuo flan.
Puoi anche sorseggiare caffè o tè mentre ti godi il tuo flan, se lo desideri, o accompagnarlo con speculoos per portare croccantezza che ben si sposa con lo scioglimento di questo dolce caramellato.

Di quali consigli hai bisogno per preparare lo sformato di uova perfetto?

Preparare uno sformato fatto in casa sembra semplice, ma per farlo avere successo è importante tenere conto di alcuni elementi. Per essere un professionista del flan, ci sono alcuni trucchi da applicare.

  1. Evitare di sbattere il composto in modo che non ci siano fori per l’aria nello sformato. Invece, mescolate delicatamente fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  2. La cottura avviene a bagnomaria e in forno scoperto.
  3. Assicurati che l’acqua nel bagnomaria non trabocchi, in modo che non schizzi sugli stampini. Per fare questo, puoi posizionare i gusci d’uovo, che hai usato nella tua ricetta, sulla superficie dell’acqua.
  4. È sufficiente coprire il fondo della padella con un sottile strato di caramello e prestare attenzione alla quantità utilizzata. Per evitare che il caramello si cristallizzi, aggiungere qualche goccia di succo di limone.
  5. Una volta cotto lo sformatino, togliete lo stampo dal bagnomaria e riponete in frigorifero per qualche ora o anche 24 ore prima di mangiarlo

Domande frequenti

Perché la mia crema pasticcera all’uovo è granulosa?

Se la tua crema pasticcera è granulosa e non liscia, ci sono diversi motivi per questo:

Cottura delle uova

La cottura determina la consistenza del tuo flan. Se la temperatura del forno è molto alta, potresti ritrovarti con un fianco granuloso con un sapore di uovo molto pronunciato. Si consiglia di non superare i 150°C. Anche un tempo di cottura troppo lungo può causare questo problema.

Mentre una temperatura molto alta può rendere il fianco granuloso, con una temperatura molto bassa, il fianco potrebbe non fissarsi. D’altra parte, questo problema può verificarsi se si utilizzano quantità inadeguate di latte o uova.

Latte

Un’altra causa che spiega la consistenza granulosa della crema pasticcera è il latte. Questo deve essere riscaldato lentamente e con attenzione in modo che non si coaguli, perché se si rapprende, aspettati di avere una crema pasticcera granulosa!

Perché c’è acqua nella mia crema pasticcera all’uovo?

Se il tuo flan è pieno d’acqua, è dovuto alla temperatura di cottura. Quando l’acqua è molto alta, l’acqua si separa dalle uova.
Tieni presente che il tuo flan potrebbe anche rinunciare all’acqua. Ciò è dovuto al tipo di latte che usi. Evitate il latte scremato o parzialmente scremato e preferite il latte intero per un flan sodo e cremoso.

Perché la mia crema pasticcera all’uovo non lievita?

Se il vostro flan lievita, ma finisce per cedere, infornatelo a 150°C. In questo modo si eviterà che si deformi. Il forno non deve essere troppo caldo. In questo caso, il tuo blank potrebbe ricadere con la stessa rapidità con cui è stato montato. Inoltre, anche la cottura delle uova è importante. Gli albumi devono essere cotti fino a quando non si sono rassodati e i tuorli fino a quando non si sono addessi.

Perché mettere la crema pasticcera all’uovo in frigo?

Refrigerare lo sformato lo rende rassodato per facilitarne la rimozione dallo stampo. Quindi ha bisogno di almeno 3 o 4 ore in frigo perché assuma una consistenza buona e soda. D’altra parte, puoi tirarlo fuori dal frigo per qualche minuto per una migliore degustazione.

Hit enter to search or ESC to close.